Musica per l'Artico

Lascia un messaggio con le tue ragioni per salvare questo luogo unico

E firma la petizione affinché l'Artico diventi un'area protetta!

Ispirami!
  • Quello che succede in Artico ci riguarda tutti. Per questo chiedo che venga protetto.
  • Perché il Futuro del Pianeta non è business. Per questo voglio proteggere l’Artico!
  • L’Artico deve essere salvato, perché è vitale per regolare il riscaldamento globale.
  • Dobbiamo proteggere l'Artico, perché ha una biodiversità unica.
  • Perché penso al futuro del Pianeta per i miei figli. Anche per questo voglio proteggere l'Artico.
  • Voglio un Artico libero dallo sfruttamento, perché è la casa degli orsi polari!
  • Salvare l'Artico è un dovere anche verso le popolazioni indigene che vi abitano.
  • Quello che succede in Artico ci riguarda tutti. Per questo chiedo che venga protetto.
  • Voglio che l’Artico sia rispettato, perché negli ultimi 30 anni ¾ dei suoi ghiacci si sono sciolti.
  • Voglio proteggere l'Artico, perché 4 milioni di persone che ci vivono dipendono da questo.
  • Le compagnie petrolifere non possono tenere in mano il nostro futuro. Voglio un Santuario Protetto!

Please check your email address

Please check this field

Please check this field

Please check the phone number

Please check this field

Ludovico Einaudi, musicista e compositore di fama mondiale, ha eseguito al pianoforte il brano inedito “Elegy for the Arctic”, in una performance suggestiva al largo del ghiacciaio Wahlenbergbreen, sulle Isole Svalbard (Norvegia).

 
Einaudi ha raggiunto il ghiacciaio a bordo della nostra nave “Arctic Sunrise”, unendosi all’appello firmato da quasi 8 milioni di persone per chiedere alla comunità internazionale di sottoscrivere al più presto un accordo che protegga l’Artico dallo sfruttamento e dai cambiamenti climatici.

Quel che accade nell’Artico non resta nell’Artico: il surriscaldamento di questo ecosistema unico e prezioso può avere gravi ripercussioni sull’intero clima terrestre!

Unisciti a noi e fai sentire la tua voce!

FIRMA L'APPELLO E CONDIVIDI QUESTA PAGINA!